“L’Italia perde terreno”, la mostra di Angelo Antolino a Napoli

C’era una volta l’Italia delle campagne coltivate: ogni anno, negli ultimi decenni, diecimila ettari di terreno agricolo si arrendono alla invasione pervasiva del cemento, con il prezzo inesorabile di devastazione di equilibri millenari, di soppressione di biodiversità, di disastri naturali idrogeologici, smottamenti, inquinamento ambientale. Una mostra sulle conseguenze è opera di Angelo Antolino, sintesi di un lavoro durato 12 anni fino a venerdì 10 giugno esposto alla Stazione marittima di Napoli nell’ambito del Green Med Symposium.

Clicca qui per approfondire.

Attenzione!!!

Il tuo indirizzo mail risulta già registrato. Se hai bisogno di aiuto puoi scriverci all’indirizzo segreteria@greenmedsymposim.it

Complimenti!

Ti abbiamo inviato nella tua casella mail il tuo biglietto di ingresso al GMS 2024! Conservalo ed esibiscilo all’ingresso.

Ti aspettiamo il  12 -13 e 14 gigno 2024 alla Mostra D’Oltremare di Napoli!